domenica 15 maggio 2011

NO COMMENT ovvero "cosa ci è toccato sentire..."

cosa non fanno pur di vendere case! cosa non dicono pur di ingolosirti! cosa si lasciano scappare nell'enfasi di convincerti!
ecco una raccolta di chicche che hanno avuto il coraggio di dirci.

dopo aver raggiunto il piano superiore di un appartamento di due piani in modo rocambolesco su una scala di ferro da muratori traballante che neanche il terremoto dell'Aquila, ecco il costruttore sorridente che vanta i pregi della sua creazione:
"questa è la camera dei ragazzi, più grande, perchè adesso c'è la mania di avere anche la scrivania con il computer".
vedendoci poco convinti, sfodera il suo asso nella manica:
"c'è quest'altro che ha anche il giardino: vedete? sono circa 300 metri quadri di verde". bello il giardino, bello grande davvero: la casa invece era poco più di 60 metriquadri...

l'agenzia:
"il salotto non è molto grande, ma si può mettere bene, c'è solo questa chicane per raggiungere la cucina": davvero, uno slalom così a monza se lo sognano!
poi, sempre loro, intuendo il segreto desiderio dell'Altrametàdelcielo di una casa indipendente:
"il villino è meraviglioso: non è molto grande, ma i bagni hanno tutti e due la finestra e poi c'è un balcone che vale tutta la casa" infatti è l'unico posto dove puoi star seduto a gambe distese ed avere ancora due metri dai tuoi piedi al muro; peccato davvero che lì fuori ci puoi stare solo tre mesi all'anno...
di fronte al mio scetticismo, torniamo a vedere appartamenti:
"certo che il secondo bagno è cieco, si fanno così adesso!" ah, buono a sapersi. vi elenco le dotazioni del bagno senza finestra: vasca da bagno, lavatoio e attacco per la lavatrice. ma il peggio deve ancora venire:
"questa è la loggia dove si affaccia la cameretta e il bagno; la camera è un po' buia, ma si può vetrare la loggia così avete uno spazio in più". addio anche all'unico bagno con finestra...

ristrutturazioni: abbiamo visto anche un condominio ricavato in un vecchio edificio rimesso a nuovo. qui hanno abbondato con gli accessori, per fare una cosa molto trendy e valorizzare al massimo la vicinanza con il fosso: "tutti gli appartamenti hanno l'alzatapparelle elettrico da capitolato; qui c'è l'interruttore che chiude tutte le tapparelle simultaneamente, così quando partite per le vacanze non dovete girare tutta la casa per chiuderle. le zanzariere se le volete dovete metterle voi, tanto c'è la predisposizione per l'aria condizionata". vacanze con tutta la crisi che c'è? e avete mai fatto caso alle zanzare della bassa padana? fame, dimensioni, mimetismo e tutto il resto? e d'estate, vorrai mica aprire le finestre per cambiare l'aria? tanto c'è la predisposizione per l'aria condizionata!

e sentite questa:
"è un appartamento carinissimo, vicino al centro, da ristrutturare, costa tot e con una piccola ristrutturazione da cinquemila euro lo sistemate per bene". 80 mq di casa nella quale il corridoio da solo ne occupa venti, ovunque piastrelle color caffelatte con ghirigori tipo giglio di firenze in marrone scuro, cucina larga 120 cm e lunga 3, bagno da 100 x 3, cameretta da 2 x 3, tapparelle a pezzi, salotto con pareti ammuffite e carta da parati extra strong in stile barocco... cinquemila???

c'è poi il problema del nostro letto, che per esigenze di altezza dell'Altrametàdelcielo dovrebbe essere almeno con un materasso da 2 metri:
"vedete, in questa camera ci sta anche l'armadio!" e l'armadio con il letto più lungo? "beh... se fate le ante scorrevoli e passate lateralmente [ricordate le pitture egizie?], dovreste farcela" tanto per la cronaca, la camera ha più spazio tra pavimento e soffitto che tra muro e muro...

altro costruttore, altro esempio di savoir faire: palazzina di un colore che credo nemmeno la tabella da filati da ricamo ce l'abbia, appartamento a piano terra esposto totalmente a nord, con scoperto rinchiuso tra un muro di cinta alto tre metri, lo scivolo di accesso ai box e la siepe dell'autolavaggio, interni piastrellati con piastrelle lucidissime in parvenza marmo di carrara (roba che se percaso un raggio di sole riuscisse a penetrare fin dentro casa, si rimane abbagliati peggio che a guardare la neve in un giorno di sole in montagna) e bagno piastrellato a mosaico in ogni dove. lo sguardo fiero per l'opera accompagna una vocetta stridula che elenca i pregi della casa: "come vedete non c'è il corridoio perchè tanto è uno spazio inutile, la camera dà direttamente sul soggiorno in fianco alla parete cottura; abbiamo fatto il pavimento uguale dappertutto per dare l'idea della continuità. e il bagno è stupendo! vedete, c'è tutto, vasca, doccia, water..." sì, non gli mancava niente a cominciare dai milioni di fughe tra le piastrelle... ah!, naturalmente le micromattonelle del mosaico erano in tinta con il quasi marmo del resto della casa...
ma noi, per non lasciare nulla di intentato, insisitiamo:
"percaso ha altre case da mostrarci?"
"ma ceeeeerto! nella zona che volete voi, ho giusto un palazzo con degli appartamenti ancora vuoti! avete presente quel cascinale giallo ristrutturato da poco [eccome! un contesto meraviglioso, con travi a vista, e mattoni e cotto e ringhiere di ferro battuto... sbav!]? ecco, quello dopo": un cubo bianco con balconi a colonnine... lasciamo perdere, va là!

5 commenti:

vogliounamelablu ha detto...

in veneto ci hanno proposto una micro topaia usando l'aggettivo "coccola" (cioè piccola ma accogliente). Gente così!

Giulio ha detto...

Dove abito io ci sono un paio di appartamenti a disposizione, se non ricordo male... se passi, magari puoi fare un nuovo post, ancora più divertente :D

chichi ha detto...

a Vogliounamelablu:
"coccola" almeno è un nome carino... vuoi mettere con la "fantastica mansarda accogliente e spaziosa tipo mini-attico"?
OVVIAMENTE l'unica parola vera in tutta la frase è: ...

a Giulio:
ma questo è un invito! quando possiamo passare? °°

Mrs. Owens ha detto...

Ecco l'elenco che abbiamo trovato-sperimentato noi :

. bellissima mansarda, rustica, molto accogliente, peccato che si riusciva a stare in piedi eretti solo al centro dove il tetto era più alto e le finestre erano nella parte bassa, dove potevi guardare fuori con le ginocchia.

. tre camere da letto, ma un bagno solo accessibile solo dalla camera padronale

. nido accogliente = appartamento nel seminterrato, nido si ma per talpe, rettili o persone poco amanti del sole

. dopo il nido accogliente ci hanno mostrato una casetta molto luminosa con ampie vetrate che davano direttamente su una fattoria con mucche, polli e maiali. (L'inquilino attuale mi ha sussurato al pasasggio : non prendetela, a parte la puzza, ogni volta che si aprono le finestre entrano mosconi verdi grossi come rane)

. un'altra era zeppa di muffa perché secondo l'agenzia il proprietario precedente non arieggiava

. una molto bella, direi perfetta, che ci ha tentato, peccato che parlando con amici che l'avevano già vista (chiaramente più furbi di noi si erano informati) sorgeva sul confine con un grandissimo terreno che era in attesa dei permessi per costruire un centro commerciale

Per adesso rimaniamo stretti stretti in 4 nei nostri 80 mq, ma non smettiamo di sognare...

chichi ha detto...

a mrs owens:
una cosa ci hanno detto tutti man mano che abbiamo sparso la voce che cercavamo casa: "vedrai, quando la troverete lo capirete". ero scettica, ma davvero è stato così. ci sono volute 40 case (ci han dato tutti dei pazzi!) ma poi è successo. quindi, si tratta solo di continuare a cercare...
in fondo le nostre città sono zeppe di case in vendita. rimane solo da capire come mai, pur essendoci così tanta offerta da superare abbondantissimamente la domanda, costino così care!

e per allungare la lista delle bestiate immobiliari, ecco la "incantevole villa singola tra il paese X e quello Y":
tra la X e la Y ci sono 20 km, 4 paesi, una miriade di frazioni, una statale che attraversa il tutto... MAI capito dove si trovasse 'sto incanto!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...